Dermatite palpebrale: cos’è e come curarla

Questo tipo di dermatite è da considerarsi un‘infiammazione dovuta al contatto o all’utilizzo di sostanze allergiche, che a contatto con l’occhio ne determinano lo sviluppo.

Che cos’è e quali sono i sintomi?

E’ da considerarsi una reazione allergica che si sviluppa direttamente sulle palpebre, che può essere causata sia da un contatto che dall’applicazione di cosmetici che al loro interno possono avere dei componenti non idonei alla propria pelle.

Questo disturbo insorge ad ogni tipo di età – bambini e adulti – e senza distinzione di sesso, donne e uomini compresi.

Le cause possono essere differenti e variare da soggetto a soggetto, certo è che questo tipo di dermatite può insorgere in qualsiasi momento e svilupparsi a seguito di un’applicazione di qualche agente esterno allergico o chimico.

La cute delle palpebre non è impermeabile, in quanto priva di qualsiasi tipo di ghiandola sebacea, a differenza invece di quella del viso. Si può asserire quindi che il continuo contatto con l’acqua potrebbe lasciare all’interno delle pieghe delle palpebre dei residui d’acqua che – miscelati con detergenti vari – provoca irritazioni ed infiammazioni. In questa zona l’acqua non evapora completamente, ecco il perchè della reazione.

I cosmetici sono da considerarsi oltremodo una causa scatenante, soprattutto se contengono:

  • nichel
  • cromo
  • cobalto
  • rame
  • coloranti
  • conservanti
  • acidi
  • agenti chimici composti

Altre cause scatenanti possono essere trovate negli agenti atmosferici, cambio di stagione (freddo e caldo) o ancora in patologie psicologiche – come stress ed ansia.

I sintomi sono differenti e variano da soggetto a soggetto. Nella maggiorparte dei casi possiamo riscontrare quanto segue:

  • prurito intenso
  • bruciore fastidioso
  • arrossamento e desquamazione della zona
  • indurimento della cute
  • fastidio come la sensazione di avere all’interno dell’occhio un corpo estraneo
  • sensibilità alla luce

Ai primi sintomi si consiglia di far visita ad un medico specialista, al fine di verificare la gravità della situazione: se non considerata la dermatite potrebbe causare un’infezione virale oppure batterica.

In altri casi potrebbe anche subentrare l’insorgere della congiuntive con relativa infezione.

Rimedi

Sarà il medico stesso a determinare la cura da seguire. Nella maggiorparte dei casi, le cure famacologiche non sono indicate, come per esempio le creme a base di cortisone o antistaminico.

L’azione da attuare nell’immediato è la sospensione nell’utilizzo di make up e applicazione di creme nella zona di interesse. In secondo luogo diminuire quanto possibile il contatto con l’acqua, che potrebbe solamente peggiorare la situazione già grave.

Se la dermatite dovesse andare avanti e non rallentare, verrà prescritta una crema a base di ossido di zinco.