Dermatite esfoliativa: cos’è e come curarla?

La dermatite esfoliativa è una forma di dermatite molto grave, infatti ai primi sintomi il consiglio è di interagire nell’immediato con un medico professionista, al fine di poter individuare la cura più giusta e corretta.

Che cos’è e quali sono i sintomi?

Questo tipo di dermatite è da considerarsi una delle forme più gravi esistenti in quanto è in grado di provocare una sintomatologia molto importante che non deve essere assolutamente sottovalutata.

Per definirla al meglio si tratta di un distrubo, una patologia rara che viene chiamata anche eritrodermia o sindrome da cute bruciata.

I primi sintomi che emergono sono evidenti infiammazioni della pelle e desquamazione degenerativa in più parti del corpo. Questo deve porre l’attenzione sul fatto che non è solamente una zona ad essere colpita ma tutta la pelle del corpo.

Si potrà quindi riscontrare sin da subito un forte prurito con arrossamento esteso in più parti del corpo, seguite da disidratazione – secchezza e desquamazione diffusa.

La perdita dei liquidi è un altro dei sintomi che emergono, sino allo sviluppo di febbre, gonfiore dei linfonodi, freddo e stanchezza.

Con questi primi sintomi, emergono ulteriori complicazioni che non devono essere prese sotto gamba. Il corpo umano colpito da tale patologia presenta inoltre una forte disidratazione, dimarimento e desquamazione che impedisce alla cute di poter assorbire i pricipi nutritivi come proteine – vitamine e principi attivi. Le infezioni che potrebbero insorgere, se non controllate andrebbero a causare numerosi problemi a livello sanguigno e patologico.

Le cause che possono sviluppare questo genere di dermatite, come sempre possono essere differenti e variare da soggetto a soggetto.

Nei casi più semplici può essere determinata dall’assunzione di alcuni farmaci la cui composizione può scaturire questa tipologia: intolleranze magari sconosciute, che emergono proprio in quel determinato momento.

In altri casi più grai ci sono anche dei fattori batterici, oppure alcuni tipi di tumore o malattie cutanee che hanno a che fare con micosi e psioriasi.

I rimedi

Ai primi sintomi il consiglio è di recarsi immediatamente da un medico professionista, al fine che possa valutare nell’immediato quelle che possono essere le cause e lo stadio nello sviluppo della patologia, decidendo di conseguenza i rimedi più adatti.

Naturalmente se questo tipo di dermatite è causata dall’assunzione di alcuni farmaci, il metodo più veloce sarà interrompere senza continuare la cura.

In altri casi il medico potrà prescrivere delle pomate con cortisone, al fine di lavorare direttamente sulla pelle e renderla nuovamente sana. Nei casi più gravi si potrà anche avere la possibilità di essere ricoverati in ospedale, al fine di ovviare al meglio la forte disidratazione che ha colpito l’organismo.