Dermatite cani e gatti: cause e rimedi

La dermatite è una malattia della pelle che può colpire gli umani e gli animali. In questo articolo voglio affrontare l’argomento relativo ai nostri piccoli amici cani e gatti, qui vi spiegherò cos’è e come affrontare questa patologia se il vostro cucciolo dovesse esserne affetto.

La dermatite: cos’è e da cosa è causata

La dermatite, detta anche eczema, è un’infiammazione che genera un fastidioso prurito e talvolta anche dolore e gonfiore nella zona di pelle colpita. Essa può manifestarsi, nei cani e nei gatti, sotto due forme: come dermatite atopica o come dermatite allergica.

La dermatite atopica ha origine genetica e si manifesta entro il primo anno di vita del cucciolo. Essa è scatenata da allergia stagionale o alimentare e presenta, come sintomatologia, rossore e un forte prurito. La dermatite allergica, invece, è causata da parassiti (pulci, zecche, tafani,..) che attaccano l’animale iniettandogli sotto cute, del fluido irritante. In questo caso, oltre ai classici sintomi, potrebbero presentarsi anche vesciche e piaghe purulente.

Come riconoscere e come curare la dermatite

Se notate che il vostro cane o gatto tende a leccarsi e mordersi spesso una zona del proprio corpo, questo potrebbe rivelarsi essere un campanello di allarme. Andate, quindi, a controllare sotto il pelo e se vedrete la zona irritata, o se troverete il parassita, quasi sicuramente la diagnosi sarà di dermatite. In ogni caso recatevi subito dal vostro veterinario e evitate di rimuovere voi stessi il parassita per non recare ulteriori danni e sofferenze al vostro amico animale.

In ogni caso, la cura per entrambe le forme di dermatite è pressoché uguale, anche se, per il caso della dermatite atopica è molto più difficile la guarigione, ma analizziamo tutto un passo alla volta. Ovviamente uno dei nostri consigli è, come per l’uomo, di provare prima coi rimedi naturali. Se il vostro cane/gatto è affetto da dermatite allergica, in questo caso, una volta rimosso il parassita, gli verrà somministrato un antinfiammatorio, per attenuare il prurito ed evitare che si morda, un antibiotico e un antimicotico, per scongiurare l’incombenza di ulteriori infiammazioni.

Nel caso della dermatite atopica, essendo essa di origine genetica, sarà difficile evitarne la ricomparsa. Il consiglio che posso darvi è di evitare il più possibile l’allergene, scegliere con cautela i saponi per il lavaggio del cane/gatto, adottare una dieta adeguata e fare molta attenzione ad eventuali parassiti (questi potrebbero generare una reazioneviolentissima). A questo punto il veterinario sceglierà un antiinfiammatorio idoneo, che potrà essere più o meno potente a seconda della gravità della patologia. Anche in questo caso, qualora fossero insorte infezioni, verranno affiancati anche antibiotici e antimicotici.

Leggi: Le cure migliori per la dermatite

Come evitare l’insorgenza della dermatite

Se il vostro cane o gatto non soffre di dermatite atopica, vi sono dei piccoli accorgimenti che possono aiutarvi a evitare l’insorgenza di dermatite allergica:

  • D’estate fate sempre ricorso a prodotti contro zecche, pulci, tafani o altri parassiti. Ricordatevi di portarli sempre con voi e di usarli con costanza, come scritto sulla confezione.
  • Se il vostro cane/gatto gioca spesso in giardino, cercate di tenere il suo pelo abbastanza corto, così sarà più difficile che venga attaccato dai parassiti.
  • Lavatelo, ma non eccessivamente, il sapone potrebbe irritarlo.

Se controllate il vostro cane/gatto e lo riempite di coccole state sicuri che riuscirete, per quanto, possibile ad evitare tale malattia. In caso contrario state tranquilli, perché come per gli uomini, anche nel loro caso è una patologia curabile e non trasmissibile.