Dermatite da sudore

La dermatite è determinata da diversi fattori e racchiude alcune patologie riguardanti la pelle di carattere prettamente infiammatorio. Si manifesta con prurito, gonfiore, rossore ed irritazione in alcune parti della pelle del corpo, causata da fattori interni o esterni all’organismo.

L’infiammazione si manifesta in maniera rapida ed improvvisa su varie parti del corpo o direttamente sulla cute, causando prurito e gonfiore. La dermatite può essere momentanea o persistente, accompagnata da vesciche, bolle, erosioni, desquamazione e croste. Queste, quando profonde, possono essere a rischio di infezioni più o meno gravi. Esistono molti tipi di dermatite, con cause e rimedi differenti. Conosciamo ed approfondiamo la dermatite da sudore.

Le cause e come si manifesta

Questo tipo di dermatite, come si evince dal nome stesso è causata dal sudore, soprattutto in estate quando le temperature sono elevate e si suda maggiormente in tutte le zone del corpo.

Il sudore ha un’azione irritante che a contatto con la pelle ne provoca bruciore, irritazione e nella maggior parte dei casi infiammazioni, ostruendo i condotti che servono per far fuoriuscire questo tipo di liquido, provocando un rigonfiamento interno e la conseguente infiammazione ovvero dermatite.

Questo tipo di dermatite colpisce i soggetti con pelle sensibile o chiari di carnagione o – ancora – per chi vive in zone con clima caldo umido. Questi due fattori, uniti insieme, non sono favorevoli per la pelle e per la sua traspirazione naturale.

I sintomi della dermatite da sudore sono intuitivi e fastidiosi:

  • chiazze rosse sulla pelle, simili a quelle che si presentano durante l’eritema solare ma molto più intense sia come colore che come prurito
  • quando la dermatite è a stadio avanzato, possono fuoriuscire anche delle vesciche di diverse dimensioni
  • le parti più colpite sono quelle ricche di ghiandole sudoripare come zona lombare, inguinale, incavo delle braccia e delle gambe, vicino alle ascelle e dietro il collo

A seguito del manifestarsi della dermatite da sudore, l’irritazione porta al prurito insistente. Grattarsi può quindi scatenare un’alterazione dell’epidermide molto evidente, provocando arrossamento, bruciore, desquamazione, bolle, secchezza e gonfiore.

Dermatite da sudore: i rimedi naturali

Quando la dermatite da sudore si manifesta in maniera lieve e non aggressiva, può essere trattata semplicemente con l’aiuto di rimedi naturali. Quali sono?

  • Camomilla: lenitivo e calmante per natura, la camomilla ha inoltre un effetto rinfrescante e anti infiammatorio. Gli impacchi possono essere effettuati durante il giorno direttamente posando nelle zona interessata le bustine imbevute di acqua o dopo la sua infusione, con l’aiuto di batuffolini di cotone.
  • Salvia: disinfettante e lenitivo, agisce direttamente sui sintomi della dermatite da sudore, andando ad attenuarla nell’immediato. Grazie ad un infuso di salvia e con l’aiuto di garze o batuffoli di cotone imbevute, applicate direttamente sulla zona colpita, il processo di infiammazione verrà contrastato e lo porterà in via di guarigione.
  • Amido di riso: far sciogliere nell’acqua una quantità minima di amido di riso, sciacquando delicatamente la parte interessata. Un ottimo rimedio calmante e anti infiammatorio.

In caso di dermatite da sudore in stadio avanzato è possibile ricorrere alla cure farmatologiche, previo consiglio e sottoscrizione del proprio medico, come :

  • Antistaminici
  • Pomate a base di zinco
  • Pomate a base di cortisone

Accorgimenti e linee guida per curarla

Alcuni accorgimenti, seppur apparentemente banali, possono far fronte alla dermatite da sudore. Seguirli è importante mentre sottovalutarli potrebbe peggiorare la situazione, già delicata:

  • Non utilizzare il borotalco: al contrario del pensiero comune, il borotalco ostruisce i pori e non facilita la corretta traspirazione della pelle
  • Detergenti: per la propria igiene e profumazione è necessario utilizzare prodotti neutri e delicati, possibilmente senza alcol, conservanti, profumazioni o acidi
  • Indumenti: dare preferenza ad indumenti freschi ed in cotone, lino o seta che lasciano la pelle libera e ne consentono la traspirazione.
  • Creme per il corpo: non utilizzare creme grasse ma preferire creme leggere a base naturale
  • Acqua: bere tanta acqua durante il giorno per riequilibrare il giusto apporto e la perdita dei liquidi che si possono avere durante l’eccessiva sudorazione

Queste azioni, legate ad altri piccoli accorgimenti come un’alimentazione sana e priva di spezie/condimenti forti, favoriscono l’attenuazione della sudorazione e di conseguenza la fuori uscita di infezioni e dermatiti.