Dermatite allergica: cause e rimedi

La dermatite è determinata da diversi fattori e racchiude alcune patologie riguardanti la pelle di carattere prettamente infiammatorio. Si manifesta con prurito, gonfiore, rossore ed irritazione in alcune parti della pelle del corpo, causata da fattori interni o esterni all’organismo. L’infiammazione si manifesta in maniera rapida ed improvvisa su varie parti del corpo o direttamente sulla cute, causando prurito e gonfiore.

La dermatite può essere momentanea o persistente, accompagnata da vesciche, bolle, erosioni, desquamazione e croste. Queste, quando profonde, possono essere a rischio di infezioni più o meno gravi. Esistono molti tipi di dermatite, con cause e rimedi differenti. Conosciamo ed approfondiamo la dermatite allergica.

Quali sono le cause e come si manifesta?

Prima di tutto, all’apparire dei primi sintomi è sempre bene chiedere consiglio ad uno specialista, in modo da non trascurare una malattia che potrebbe poi diventare difficile da curare. Detto questo, la dermatite allergica è un disturbo infiammatorio della pelle che si scatena a contatto di sostanze non tollerate e non è contagiosa umano-umano ed umano-animale.

A volte, quando si tratta di malattie della pelle, non è facile distinguere fra dermatite allergica, tossica, infettiva ed irritativa: le basi per una dermatite allergica sono dettate da lesioni della pelle associate ad indebolimento del sistema immunitario.

Le zone colpite presentano un forte prurito, spesso associato da gonfiore ed irritazione che portano alla fuori uscita di vesciche e alla desquamazione della pelle. Da non dimenticare che a seguito di un continuo grattarsi si possono formare delle ferite e delle crosticine che favoriscono infezioni sotto cutanee.

Ma quali sono le cause scatenanti? Prodotti ed ingredienti chimici non tollerati, Nichel, contatto con elementi che provocano allergie (anche non conosciuti fino a quel momento). Una volta entrate in contatto potrebbero causare una leggera allergia e scomparire dopo un giorno oppure potrebbero andare in profondità provocando ed aumentando le varie manifestazioni, in più parti del corpo.

Gli allergeni che causano la dermatite allergica sono molti e sono in continua evoluzione – dato anche il variare degli ingredienti in alcuni di essi:

  • Metalli: pericolosi e sempre a contatto della pelle
  • Profumi, cosmetici: in alcuni soggetti sensibili e predisposti, le sostanze che formano questi prodotti possono essere le cause scatenanti della dermatite
  • Prodotti Farmaceutici: esattamente come per i cosmetici, alcuni ingredienti potrebbero non essere tollerati dall’organismo, che per “difesa” cerca di espellerli mediante l’eruzione cutanea
  • Nichel: un metallo onnipresente in molti oggetti ed alimenti
  • Cobalto: sostanza presente in molti shampoo

In caso di dermatite allergica, la prima cosa da fare è rivolgersi ad uno specialista che andrà subito ad effettuare un patch test che dopo 48 ore darà la corretta diagnosi e la linea corretta da seguire.

Dermatite allergica: i rimedi

Per un’accurata prevenzione e cura della dermatite allergica è indispensabile il parere del dermatologo, seguito da analisi e cure appropriate. Per la dermatite allergica dovuta al contatto con sostanze o prodotti con allergeni non tollerati, si dovrà ricorrere (previa prescrizione medica):

  • Farmaci antistaminici: riducono nell’immediato gonfiore e prurito, andando ad operare direttamente nella zona interessata, difendendo l’organismo da eventuali altri attacchi
  • Cortisone: da ingerire via orale o da assumere attraverso creme specifiche che andranno ad operare direttamente nella zona interessata, non solo in superficie ma in profondità.
  • Creme idratanti: non sono curative, in quanto prive di cortisone, ma possono dare una sensazione di benessere e freschezza immediata.

I rimedi naturali, in questo caso specifico, sono consigliati nella fase iniziale della dermatite allergica, al fine di alleviare e rendere meno fastidioso il prurito e la sensazione di gonfiore. Si ripete che è comunque necessaria una visita specialistica per conoscere la causa scatenante e trovare la giusta soluzione.

I rimedi naturali

Quali sono i rimedi naturali che si possono utilizzare come calmanti ed aiuto per la rigenerazione cutanea?

  • Aloe Vera: una pianta dalle proprietà benefiche, che cura ogni tipo di problema cutaneo dalle scottature alle escoriezioni. Basterà utilizzare il gel ricavato direttamente dalla pianta o rivolgersi al proprio erborista ed acquistare un unguento già pronto all’uso. Con la sua azione cicatrizzante, antinfiammatoria e lenitiva, riduce il rossore ed il prurito, portando la pelle alla completa guarigione.
  • Camomilla: Questa pianta ha un effetto calmante: tamponare le bustine imbevute d’acqua direttamente sulla zona interessata, per più volte al giorno. Si noterà subito una sensazione di sollievo dal prurito e dal gonfiore.
  • Miele: è un antinfiammatorio, antimicotico ed antibatterico naturale. Per aiutare nella guarigione della pelle, si consiglia ad un impacco preparato da soli ingredienti naturali mescolati fra loro, ovvero yogurt, miele e olio di oliva. Il rossore andrà subito a diminuire, portando una sensazione di benessere immediata.
  • Latte di Mandorla: lenisce ed ha un’azione calmante sia del prurito che dell’intenso bruciore. Da versare direttamente sulla zona interessata.

Leggi: Le cure per la dermatite